(nuovo)Partito comunista italiano
Commissione Provvisoria del Comitato Centrale
Email: lavocenpci40@yahoo.com
Delegazione: BP3 4, rue LÚnine
93451 L’╬le St Denis (Francia)
E.mail: delegazionecpnpci@yahoo.it

Hamas vince!

L’eroico movimento di resistenza delle masse popolari palestinesi vince!
giovedì 6 marzo 2008.
 
Comunicato del 24 gennaio 2008

Gaza vincerÓ!

PDF - 19.1 Kb
Hamas vince!
Comunicato del 24 gennaio 2008

 

Il (nuovo)Partito comunista italiano saluta la vittoria di Hamas e delle masse popolari palestinesi che eroicamente resistono ai sionisti d’Israele e agli imperialisti USA ed europei.

Ieri 23 gennaio sono saltate le mura con cui i sionisti d’Israele, con la complicitÓ USA e UE, avevano fatto della striscia di Gaza un campo di concentramento, una prigione a cielo aperto.

PDF - 1.5 Mb
La rivoluzione democratica antimperialista dei popoli arabi e musulmani
la raccolta in formato PDF (acrobat reader)

Con una brillante iniziativa tattica Hamas ha fatto saltare il piano genocida con cui i sionisti e i loro complici pensavano di aver chiuso in una morsa la resistenza palestinese. ╚ una grande lezione per le masse popolari italiane che resistono al Piano Comune della borghesia imperialista, del Vaticano e della criminalitÓ organizzata! La resistenza pu˛ vincere. La resistenza pu˛ far saltare ogni piano degli imperialisti e del Vaticano. La resistenza deve organizzarsi, avere un progetto strategico e iniziativa tattica.

Celebrare con iniziative pubbliche la grande vittoria del popolo palestinese e la sconfitta dei sionisti d’Israele e degli imperialisti USA e UE. La vittoria di Hamas e della resistenza palestinese Ŕ una vittoria di tutti quanti lottano contro la partecipazione dello Stato italiano alle aggressioni guidate dagli imperialisti USA contro i paesi oppressi e gli ex paesi socialisti, di tutti quanti lottano contro l’ampliamento delle basi e dell’insediamento USA in Italia, di tutti quanti lottano contro il riarmo, la guerra e la preparativi di guerra civile portati avanti dalla borghesia italiana, dal Vaticano e dalle loro AutoritÓ, di tutti quanti lottano contro il pantano di emarginazione, abbrutimento, inquinamento e miseria in cui la borghesia imperialista e il Vaticano ci affondano ogni giorno un po’ pi¨.

Vergogna al governo Prodi-D’Alema-Bertinotti che ha continuato a sostenere i sionisti d’Israele e le loro politica genocida! Vergogna ai partiti che lo hanno sostenuto e lo sostengono! Vergogna al governo Prodi-D’Alema-Bertinotti che ha mantenuto in vita persino la collaborazione militare speciale dello Stato italiano con Israele istituita dal governo Berlusconi-Bossi-Fini con la legge 94/2005 poco prima di essere cacciato.

Non Ŕ possibile convivere con lo stato razzista e teocratico d’Israele fondato 60 anni fa dai sionisti nell’ambito del vecchio sistema coloniale.

I sionisti stanno agli ebrei, come i fascisti stavano agli italiani e i nazisti stavano ai tedeschi. Sono un movimento che cerca di risolvere problemi moderni con il ritorno all’antichitÓ e ai miti del passato, al servizio del sistema imperialista mondiale.

I sionisti cercano di coinvolgere tutti gli ebrei nelle loro imprese coloniali, razziste, genocide, naziste.

SolidarietÓ con gli ebrei che lottano contro il sionismo e il razzismo!

Uno stato unico, democratico, senza discriminazioni nazionali, razziali e religiose Ŕ il futuro delle masse popolari che abitano la Palestina.

 

La partecipazione del nostro paese alla guerra preventiva USA e all’aggressione imperialista dei paesi oppressi e il peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro per la maggioranza delle masse popolari italiane sono le due facce del Programma Comune della borghesia imperialista italiana! Le due facce sono strettamente legate tra loro!

 

Unire la nostra lotta alla Resistenza che in Iraq, in Afghanistan, in Palestina, in Libano, in Somalia tiene in scacco i mercenari dei gruppi e dalle potenze imperialiste, alla lotta contro l’invadenza e la prepotenza degli imperialisti condotta a Cuba, in Venezuela, in Bolivia, in Ecuador, in Colombia!

 

Promuovere agitazioni e proteste contro gli imperialisti USA e i sionisti d’Israele, contro le missioni militari italiane all’estero, contro il governo PAB, contro il governo della guerra, del carovita e dell’inquinamento!

 

La campagna razzista e anti-islamica fomentata dalla destra borghese, dai fascisti e dal Vaticano Ŕ una campagna a sostegno della guerra preventiva e della guerra infinita di Bush e della sua banda di criminali e di sionisti!

 

Contrastare la campagna razzista e bellicista con cui gli imperialisti, i sionisti e il Vaticano preparano l’aggressione dell’Iran, della Siria, del Sudan e di altri paesi!

 

Appoggiare la lotta contro la nuova base USA di Vicenza, contro il potenziamento della base di Sigonella (SR), contro la produzione di bombardieri F-35 a Cameri (NO), contro la partecipazione del governo italiano allo “scudo stellare”, contro la berlusconiana legge 94/2005 di collaborazione militare speciale con Israele, contro l’uso dell’Italia come piattaforma per l’aggressione imperialista in Asia, in Africa e in Europa orientale!

 

Appoggiare e rafforzare il Comitato No Dal Molin e tutti i gruppi e movimenti di resistenza alla guerra, al peggioramento delle condizioni di lavoro e dei salari, alla devastazione dell’ambiente!

 

Il nuovo Partito comunista italiano fa in Italia quello che i comunisti di altri paesi fanno nel resto del mondo: ricostruire un movimento comunista potente che ponga nuovamente fine alla libertÓ dei capitalisti e instauri il socialismo, facendo tesoro dell’esperienza dei primi paesi socialisti!

 

Imparare dalla guerra popolare rivoluzionaria oramai in fase avanzata in Nepal, nelle Filippine, in India, in Per¨, in Turchia!

 

Mobilitare i lavoratori pi¨ avanzati per la rinascita del movimento comunista e il consolidamento e rafforzamento del nuovo Partito comunista italiano!

 

Rafforzare la struttura clandestina centrale del (nuovo)Partito comunista italiano, moltiplicare il numero dei Comitati di Partito e migliorare il loro funzionamento, sviluppare il lavoro sui quattro fronti indicati dal Piano Generale di Lavoro!

 

Costruire in ogni azienda, in ogni zona d’abitazione, in ogni organizzazione di massa un comitato clandestino del (n)PCI!

 


PDF - 159 Kb
Legge 94 / 2005
Accordi militari tra lo Stato italiano e lo Stato israeliano
Formato acrobat reader
Zip - 281.2 Kb
Legge 94 / 2005
Accordi militari tra lo Stato italiano e lo Stato israeliano
Formato Open Office